Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Torre del greco, spacciatori arrestati dopo inseguimento


Torre del greco, spacciatori arrestati dopo inseguimento
28/02/2012, 10:02

Hanno 16 e 24 anni, i due spacciatori che, nel pomeriggio di ieri, sono stati intercettati ed arrestati dagli agenti del Commissariato di P.S. “Torre del Greco”, al termine di un rocambolesco inseguimento tra le strade della cittadina corallina.

Gli agenti della sezione “Falchi” del Commissariato, nel corso dei normali servizi di prevenzione, in Vico Pezzentelle, hanno notato due giovani a bordo di scooter che, dopo aver rovistato in un cumulo d’immondizia, prelevavano un involucro in cellophane.

I poliziotti, insospettitisi di tale gesto, in considerazione che la zona è frequentata da spacciatori e tossicodipendenti, mostrando la palina segnaletica, hanno imposto l’Alt Polizia per procedere ad un controllo ma i due giovani, avvedutisi della loro presenza, sono fuggiti speronando la moto dei Falchi.

Nell’impatto, sia il conducente dello scooter, identificato per Emanuele PEPE che i due poliziotti, sono caduti a terra e, nella circostanza, il 16enne, A.L., ne ha approfittato per disfarsi del sacchetto, prelevato poco prima nell’immondizia, lanciandolo sotto un’auto in sosta.

All’interno del sacchetto, recuperato dai poliziotti, erano contenuti 4 panetti di hashish, per un peso di circa 400 grammi.

PEPE è stato subito bloccato mentre il minore, rincorso a piedi da uno dei poliziotti, è fuggito per le stradine ed i vicoli della cittadina torrese.

Grazie all’intervento degli agenti in servizio di volante, allertati di quanto stava accadendo, l’inseguimento si è concluso in Via Salvator Noto con l’arresto del 16enne.

Indosso al minore, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato la somma di €.120,00, suddivisa in banconote di vario taglio.

Il 16enne è stato condotto al centro di Prima Accoglienza dei Colli Aminei mentre per PEPE si terrà, stamani, presso il Tribunale di Torre Annunziata, il processo con rito per direttissima.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©