Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Torre Orsaia, sigilli a frantoio illegale


Torre Orsaia, sigilli a frantoio illegale
30/01/2010, 10:01


TORRE ORSAIA - Blitz anti-inquinamento nel Cilento, sequestrato un frantoio in localitá "Vaccarizza" nel comune di Torre Orsaia. Denunciato a piede libero per scarichi abusivi il titolare dell’azienda. L’operazione è stata condotta dagli uomini della Polizia Provinciale, diretti dal tenente Nicola Cortiglia, che hanno denunciato a piede libero il titolare per lo sversamento illecito delle acque di vegetazione delle olive in una cunetta di scolo delle acque piovane. Lo scarico arrivava, tramite un piccolo torrente, direttamente nel fiume Bussento. Gli agenti della Polizia Provinciale hanno risalito un canale che dal Bussento portava direttamente dove avveniva lo scarico abusivo della sostanza oleosa. Ai loro occhi una "sorgente" di una sostanza scura e fortemente maleodorante. La sostanza lentamente penetrava nel terreno, inquinando le zone sottostanti. E’ così che immediatamente hanno posto i sigilli al frantoio, denunciando all’autoritá giudiziaria del tribunale di Vallo della Lucania il proprietario della struttura, da cui proveniva la sostanza inquinante. «Un’operazione - spiegano gli inquirenti - finalizzata alla salvaguardia dell’ambiente ed all’impedimento di qualsiasi fonte di inquinamento. Nei prossimi giorni verranno realizzati ulteriori accertamenti nella zona».

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©