Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tradire in vacanza, consigli utili per non farsi scoprire


Tradire in vacanza, consigli utili per non farsi scoprire
28/07/2011, 12:07

È estate, tempo di vacanze e nuovi incontri. Ecco quindi che in questa stagione si moltiplicano scappatelle e flirt al di fuori della relazione stabile: da un’indagine di Incontri-extraconiugali.com, portale di incontri per persone sposate o in coppia, emerge che il 62% dei tradimenti avviene proprio durante il periodo più caldo dell’anno.

Il portale dedicato alle scappatelle ha stilato così una serie di semplici accorgimenti per non far insospettire il partner in caso di scappatelle estive.

In primo luogo, secondo lo staff di Incontri-Extraconiugali.com, è meglio cercare di ridurre il numero di relazioni da nascondere ed essere chiari dall’inizio almeno con chi ha scatenato la propria passione estiva: molto spesso le persone conosciute in vacanza si trovano nella stessa situazione sentimentale, o comunque cercano anche loro una scappatella non impegnativa che duri il tempo di una vacanza. In questo caso non si avranno ripercussioni negative e si eviterà di districarsi tra due fuochi: il coniuge e l’amante.

Questa accortezza consentirà inoltre di poter rispondere al telefono anche quando si è in compagnia dell’oggetto della propria passione e di mantenere i giusti contatti con il partner stabile. “È fondamentale non trascurare i ritmi abituali e cercare di telefonare alla propria dolce metà con una frequenza adeguata” consiglia lo staff di Incontri-extraconiugali.com. “Essere irreperibili per la maggior parte della giornata durante una vacanza non è certo l’ideale se si sta avendo un flirt e non si vogliono destare sospetti”.

È poi consigliabile cercare di ridurre il numero di bugie da dire al partner e limitarsi ad alcune omissioni: a volte, infatti, la parte difficile non è raccontare bugie, quanto tenerle tutte a mente. Meglio non prendere con leggerezza questo aspetto ed inventare, quando necessario, storie quanto più verosimili possibile, omettendo semplicemente la presenza dell’amante estiva nelle attività svolte durante le giornate vacanziere.

Lo staff di Incontri-extraconiugali.com precisa inoltre che bisognerebbe cercare di evitare eventuali sgraditi contatti non richiesti, una volta tornati sotto il tetto coniugale: non è necessario, né consigliato, lasciare il numero di cellulare all’amante. In alcuni casi si dovrebbe anche valutare la possibilità di non dare il proprio vero nome. Così si può essere sicuri che il flirt sia chiuso del tutto a fine vacanza e non torni a farsi vivo in momenti inopportuni.

Qualora invece si decidesse di dare alla propria relazione estiva una dimensione più trasparente, è importantissimo non commettere l’errore di lasciare memorizzati sul proprio telefonino eventuali sms piccanti. Meglio serbare i ricordi dell’avventura solo nella mente, evitando di conservare prove tangibili. “Se si decide di comune accordo di rimanere in contatto anche durante l’inverno” conclude lo staff di Incontri-extraconiugali.com, “e magari tenere aperte le possibilità di reintraprendere l’avventura l’estate successiva, meglio affidare i propri contatti compromettenti ai social network, qualora la nostra dolce metà non abbia accesso al nostro account, o comunque a mezzi protetti da password note solo a noi”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©