Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Traffico intenso sulle strade per il ponte di Pasqua


Traffico intenso sulle strade per il ponte di Pasqua
10/04/2009, 13:04

Il traffico risulta intenso per le partenze in occasione del ponte di Pasqua. Il Centro nazionale per la viabilità, attivo dalle ore 16.30 di ieri presso il Servizio Polizia Stradale del Ministero dell'Interno, continua il monitoraggio degli spostamenti sulla rete viaria nazionale. Attualmente si registrano le seguenti situazioni: -A/1 Milano-Bologna, rallentamenti tra Piacenza e Fiorenzuola in direzione Bologna; -A/1 Bologna-Firenze, code a tratti per traffico intenso tra Barberino del Mugello e Certosa sud in direzione sud; -A/3, rallentamenti Rogliano - Altilia in direzione sud per carichi dispersi; rallentamenti Contursi - Sicignano in direzione sud per traffico intenso, coda San Giorgio a Cremano - all. A/1 direz. Napoli per traffico intenso, Bagnara - Villa S. Giovanni in direzione sud rallentamenti per traffico intenso; -A/24 chiusura tratto Assergi - L'aquila Ovest in entrambe direzioni per tutti i veicoli. Per il traffico pesante si consiglia di percorre l'A/25 Torano - Pescara per raggiungere la riviera adriatica. -A/25 attivo uno scambio carreggiata nel tratto Bussi-Sulmona. - Traforo Monte Bianco 3 ore attesa per raggiungere la Francia. - A Villa San Giovanni 1 ora di attesa all'imbarco per la Sicilia. Dalle ore 16.00 odierne scatterà il divieto di circolazione per i mezzi con massa superiore alle 7,5 t. La Polstrada raccomanda a quanti si metteranno in viaggio di mantenere comportamenti di guida estremamente prudenti anche in relazione alla possibile presenza in autostrada e sulle strade extraurbane di autocolonne di mezzi di soccorso diretti in Abruzzo. Informazioni sulla percorribilità di autostrade e viabilità ordinaria saranno disponibili tramite il CCISS (numero gratuito 1518), le trasmissioni di Isoradio e Rai Canali di Pubblica Utilità. Per l'autostrada A/3 Salerno-Reggio Calabria potrà essere utilizzato per le informazioni il numero gratuito 800 290 092.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©