Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il Gup stabilirà chi rinviare a giudizio

Tragedia Concordia, riprende udienza preliminare


Tragedia Concordia, riprende  udienza preliminare
14/05/2013, 12:34

GROSSETO -   Riprende  oggi l'udienza preliminare del procedimento per la tragedia della Costa Concordia, la nave naufragata il 13 gennaio 2012 davanti all'isola del Giglio e costata la vita a 32 persone. Definite le parti civile che saranno ammesse al processo, adesso la parola passa al Gup che  dovrà stabilire chi degli indagati sarà effettivamente rinviato a giudizio. Non è affatto escluso che forse già oggi qualcuno di loro chiederà la concessione di riti alternativi, come il patteggiamento o il giudizio abbreviato.

L'ex comandante Francesco Schettino (nella foto)  è accusato di naufragio, omicidio plurimo e lesioni plurime colposi, di abbandono di nave e di abbandono di persone incapaci a bordo. Gli altri indagati sono gli ufficiali Ciro Ambrosio e Silvia Coronica, il timoniere indonesiano Jacob Rusli Bin per naufragio colposo, omicidi colposi, lesioni colpose, l'hotel director Manrico Giampedroni per omicidi plurimi e lesioni plurime colpose.

A parte Schettino, personaggio-chiave della vicenda potrebbe rivelarsi, secondo i magistrati, il coordinatore dell'unità di crisi di Costa Crociere, Roberto Ferrarini, accusato di aver fornito false informazioni durante la gestione dell'emergenza a terra.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©