Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La vittima un ex poliziotto di Pontecagnano

Tragedia in litorale: anziano annega a Campolongo


Tragedia in litorale: anziano annega a Campolongo
04/07/2012, 21:07

L’estate non è ancora giunta alla fine anzi, manca ancora un bel po’ di tempo, ma già le vittime sono tante. L’ultima vittima, in ordine di tempo, è un ex poliziotto di Pontecagnano Faiano. La vittima, Adolfo Vermiglio, 61 anni, è  annegato nello specchio acqueo davanti Campolongo. Vermiglio, era andato al mare con la moglie. La tragedia intorno alle 11 di ieri mattina. Il sovrintendente in pensione è andato sotto mentre era in acqua. Il mare in quel momento era agitato e il sole picchiava già forte. Salvato dal bagnino comunale, è stato portato all’ospedale di Battipaglia dove è deceduto più tardi in Rianimazione. Sul posto i carabinieri della compagnia di Eboli, diretta dal tenente Francesco Manna, e la guardia costiera di Salerno. Ora si indaga sulle cause dell’annegamento. Originario di Cava dei Tirreni, dove era nato nel 1951, era stato a lungo in servizio nel commissariato della sua città natale. Con la famiglia si era stabilito da tempo a Pontecagnano. Vermiglio è stato testimone nel processo per gli omicidi di mafia dei funzionari di polizia Cassarà e Montana. In particolare la sera del 28 luglio 1985 era in servizio al centralino della questura di Palermo quando, intorno alle ore 21,00, ricevette la telefonata di un uomo che comunicava la sparatoria sul molo antistante il cantiere nautico di Porticello dove perse al vita il commissario Beppe Montana.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©