Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tragedia Solfatara di Pozzuoli, 3 morti: si salva il più piccolo


Tragedia Solfatara di Pozzuoli, 3 morti: si salva il più piccolo
13/09/2017, 13:43

Doveva essere l’ultima vacanza prima dell’inizio della scuola, Massimiliano Carrer, 45 anni, e la moglie Tiziana Zaramella di 42, avevano voluto regalare ai loro due bimbi, Lorenzo, 11 anni, e Alessio di 7, una gita speciale alla Solfatara di Pozzuoli. Ma gli ultimi giorni di divertimento prima di tornare alla routine si sono trasformati in tragedia:  Massimiliano, Tiziana e Lorenzo sono stati inghiottiti da una voragine profonda 3 metri. A salvarsi solo il piccolo di 7 anni, unico testimone della morte del fratello e dei genitori.
Secondo una prima ricostruzione dei fatti, Lorenzo, avrebbe oltrepassato una zona proibita, scavalcando una recinzione e sarebbe precipitato nel cratere. Immediatamente sarebbero corsi i genitori a salvarlo, ma Massimiliano e Tiziana, originari di Torino e residenti a Meolo in provincia di Venezia, sono caduti anch’essi e sono morti sopraffatti, molto probabilmente, dalle esalazioni di gas.
A lanciare l’allarme sarebbe stato proprio il figlio di 7 anni, soccorso dal personale della Solfatara e portato subito dopo poco nel bar fuori dal sito. Il piccolo Alessio avrebbe chiesto ripetutamente della mamma. È stato poi affidato ai servizi sociali in attesa dell’arrivo dei nonni, giunti a Napoli solo a mezzanotte.
Saranno i rilievi, le perizie e l'esame autoptico sui corpi a dire qualcosa di più sulla tragedia.

Commenta Stampa
di Fabiana Zollo
Riproduzione riservata ©