Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Luxuria:"Come Brenda, dava fastidio a qualcuno"

Trans uccisa, il corpo ritrovato in un sacco in provincia di Roma


Trans uccisa, il corpo ritrovato in un sacco in provincia di Roma
27/12/2009, 12:12

ROMA - Un week-end post-natalizio sicuramente macabro quello di un abitante di Ostia Antica che, uscito di casa per la classica passeggiata con il proprio cane, ha ritrovato una busta dell'immondizia contenente un corpo in avanzato stato di decoponsizione. Il cadavere appartiene quasi sicuramente ad un trans e, per la precisione, è stato rinvenuto in un canneto sulle sponde del Tevere, lungo via del connettore Primario, in località Ostia Antica. Proprio i carabinieri del gruppo di Ostia, dopo aver verificato la presenza del corpo, si stanno occupano di portare avanti le indagini.
Dopo le marrazziane vicende e l'occhio sempre più puntato sul mondo dei trans, un altro misterioso omicidio si è consumato nella città capitolina; causando anche la reazione preoccupata di Vladimir Luxuria. Per Luxuria si tratta infatti di "allarme transofobo" e di "un´altra trans uccisa e buttata nel fiume in un sacco della spazzatura come un rifiuto umano" la quale, probabilmente,  "era una persona molto scomoda a qualcuno".
In attesa dell'autopsia finale e definitiva, difatti, a seguito del primo esame medico, risulterebbe che la vittima sia stata uccisa circa un mese fa (in pieno "marrazzo gate", dunque). Il corpo, in avanzato stato di putrefazione, era in pratica inscheletrito dal bacino in su, con il volto dell'uomo avvolto a sua volta all'interno di un altro sacchetto. Gli inquirenti, per ora, sembrano certi che l'assassinio non si sia consumato sul luogo del ritrovamento e non hanno riscontrato alcun segno di violenza. Il cadavere aveva addosso solo dei sandali con tacco a spillo, degli slip rossi ed un cappotto. Proprio a causa delle prime ipotesi sulla data del decesso, Luxuria ha parlato di "un´altra uccisione avvenuta circa un mese fa, contemporaneamente alla morte di Brenda, e nessuno ne ha denunciato la scomparsa".

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©