Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il più ricco è Passera: 3.529.602 euro nel 2010

Trasparenza: sono online i redditi dei ministri

La novità era stata annunciata dal premier Monti

Trasparenza: sono online i redditi dei ministri
21/02/2012, 10:02

ROMA – Era stato annunciato ed è stato fatto. Da oggi sono visibili online i redditi di tutti i membri del governo: si inizia da loro, ma, come annunciato dal presidente del Consiglio Mario Monti, l’intenzione è quella di rendere pubblici in futuro anche i redditi degli alti funzionari e manager di Stato. Il presidente ha rivendicato quello che è stato fatto per eliminare i privilegi della cosiddetta casta, dicendosi sicuro che “nessuno dei critici della castology’” se ne sia accorto: ovvero il tetto di 305mila euro per i vertici della pubblica amministrazione” e la riduzione del numero di auto blu, “che comunque resta sconfinato”. Sta di fatto comunque che ora i guadagni e le disponibilità di ministri e sottosegretari sono pubblici, consultabili online.
Il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera ha dichiarato nel 2011 un reddito complessivo, relativo al 2010, di 3.529.602 euro. È quanto si legge nella dichiarazione pubblicata sul sito del ministero. Passera ha poi una partecipazione per 1,9 milioni di euro nella Lariohotels più altri 3,1 milioni nella stessa società, ma in nuda proprietà. Inoltre, ha azioni per 1,6 milioni nella Immobiliare Venezia Srl. Il ministro ha poi depositi per 8,8 milioni di euro, titoli obbligazionari in euro per 169mila euro e in dollari per 23mila, polizze vita da 1,2 milioni e un fondo pensione complementare da 3,3 milioni. Il ministro possiede anche un fabbricato di 141 metri quadrati a Parigi e un terreno di 3.220 metri quadrati a Casale Marittimo, in provincia di Pisa. Il titolare dello Sviluppo economico ha però anche due mutui sulle spalle: uno da 1,9 milioni con il Banco di Brescia San Paolo e uno da 910mila euro con il Credit Lyonnais. Per il prossimo anno, il reddito si prevede in calo: come ministro Passera guadagnerà 189.767 euro lordi più 42mila di diaria, per un totale di circa 230mila euro .

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©