Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cascetta: "Ulteriore passo avanti per la Metro regionale"

Trasporti: al via cinque progetti per il restyling della Circumvesuviana


.

Trasporti: al via cinque progetti per il restyling della Circumvesuviana
03/11/2009, 16:11

NAPOLI - Potenziamento delle corse, nuovi treni Metrostar a 72 posti, istituzione di un Ufficio relazioni con il pubblico: sono alcune delle novità contenute nel piano di restyling delle stazioni della Circumvesuviana di Ercolano, Pompei, Nola e Sarno, presentati oggi in una conferenza stampa tenutasi nella stazione di Porta Nolana a Napoli. Tra gli obiettivi di questi cinque progetti, per i quali sono stati investiti 59 milioni di euro di fondi regionali, c'è, oltre al miglioramento della qualità del trasporto nell'area vesuviana, anche la creazione di posti di lavoro, come ha sottolineato l'assessore regionale ai Trasporti, Ennio Cascetta: "Un altro importante passo avanti che fa la Metropolitana regionale nella nostra Campania. La Circumvesuviana migliora la qualità del servizio nei confronti dei nostri clienti che tutti i giorni usano in modo consapevole la ferrovia, quindi una mobilità sostenibile.
Miglioriamo la qualità dell'ambiente nelle città, migliorando le stazioni in Ercolano, Pompei, Nola, Sarno e mettiamo in esercizio treni nuovi, Metrostar a 72 posti, che cominciano l'esercizio dalla settimana prossima e, quindi raggiungeranno i punti più lontani della regione: Sorrento da una parte e Baiano dall'altra". Cascetta ha poi accennato al progetto di ristrutturazione di 48 treni vecchi con aria condizionata, con cambiamento di interni, e della livrea esterna, mediante l'impiego di "cento milioni di euro di investimenti, Fondi Europei e fondi del Fas "Questo investimento è importante - ha concluso l'assessore - perché vecchie stazioni in luoghi particolarmente significativi della nostra regione, con una spesa molto contenuta, vengono ristrutturate in modo da poter reggere il confronto con le stupende nuove stazioni che abbiamo costruito dappertutto in Campania."
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©