Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Trattative Stato-Mafia, domani al via il processo


Trattative Stato-Mafia, domani al via il processo
28/10/2012, 12:52

Domani alle 9 in punto è fissata nell'aula bunker del carcere Pagliarelli di Palermo l'udienza preliminare del procedimento sulla trattativa Stato-mafia. Dodici gli imputati su cui il giudice per le udienze preliminari Piergiorgio Morosini dovrà decidere se accogliere la richiesta di rinvio a giudizio avanzata dal procuratore aggiunto Antonio Ingroia e dai pubblici ministeri Lia Sava, Antonino Di Matteo e Francesco Del Bene. La prima udienza non dovrebbe pero' durare molto. Il giudice per le udienze ppreliminari Morosini sarà chiamato a decidere se accogliere o meno le numerose richieste di costituzione civile delle parti. Venerdì il Governo ha fatto sapere che si costituirà parte lesa, lo stesso hanno annunciato il Comune di Firenze, ma anche la Agende Rosse di Salvatore Borsellino. Nei giorni scorsi anche il candidato alla Presidenza della Regione siciliana, Nello Musumeci, ha annunciato che, in caso di vittoria, la regione si costituirà parte civile. Poi c'è da valutare se accogliere la richiesta avanzata dal legale di uno degli imputati, il colonnello Giuseppe De Donno. Secondo l'ufficiale dei Carabinieri il magistrato avrebbe espresso delle valutazioni sul processo in un suo libro scritto. Ecco i nomi dei dodici imputati: i boss mafiosi Toto' Riina, Bernardo Provenzano, Leoluca Bagarella, Antonino Cina' e Giovanni Brusca, il colonnello dei Carabinieri Giuseppe De Donno, il generale Mario Mori, il generale Antonio Subranni, il senatore Pdl Marcello Dell'Utri, l'ex ministro Calogero Mannino, l'ex Presidente del Senato Nicola Mancino, e Massimo Ciancimino.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©