Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Identificati grazie alla targa della moto, abbandonata

Travolgono donna a Scampia e scappano, denunciati


Travolgono donna a Scampia e scappano, denunciati
05/10/2009, 19:10

Sono state identificate le due persone che, sabato scorso, erano andate a Scampia per acquistare stupefacenti ed avevano travolto una donna anziana, dileguandosi poi a piedi. Si tratta di C.S., 29 anni, e D. B., 22 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine. I due, nel pomeriggio di sabato, stavano percorrendo in sella ad una potente motocicletta via Ghisleri, arteria dell’area Nord di Napoli, quando hanno travolto Anna Imbimbo, 73 anni. L’anziana, rovinata al suolo, ha riportato diverse gravi lesioni. Il referto dei sanitari del Cardarelli parla di “politrauma con fratture costali multiple, frattura del bancino, emorragia subdoenoidea, frattura alla gamba sinistra”, con prognosi riservata. Dopo l’incidente i due hanno lasciato la motocicletta al suolo e si sono dati alla fuga a piedi, anche per evitare il linciaggio da parte dei non pochi testimoni che avevano assistito alla scena. Proprio grazie al mezzo sono stati identificati: i carabinieri hanno infatti effettuato accertamenti sulla targa e risalire al proprietario era stato semplice. I militari si erano insospettiti per la denuncia di furto della moto che la 24enne P.M., incensurata, moglie del ventinovenne, aveva fatto alla polizia. Convocata dai carabinieri, la donna ha raccontato di aver ricevuto una telefonata da parte del marito, che le aveva detto di denunciare il furto della motocicletta senza aggiungere altro. Il 29enne si è presentato spontaneamente alla stazione dei carabinieri di San Pietro a Patierno, ammettendo le proprie responsabilità; il 22enne è stato invece rintracciato a Ponticelli, nelle vicinanze della stazione dei carabinieri perché sottoposto a obbligo di firma per il reato di furto. Per i due è scattata la denuncia per omissione di soccorso e lesioni personali colpose gravissime; non c’è stato l’arresto per decorsa flagranza di reato. La moglie del ventinovenne è stata inoltre denunciata per simulazione e favoreggiamento personale.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©