Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

TRE BIMBI INVESTITI SU STRISCE MODENESE, 2 GRAVISSIMI


TRE BIMBI INVESTITI SU STRISCE MODENESE, 2 GRAVISSIMI
22/12/2008, 21:12

Forse per un colpo di sole che l'ha abbagliata, forse per la velocità troppo elevata, una donna di 51 anni, alla guida di una Lancia Y, ha investito in pieno, sulle strisce pedonali, a Carpi (Modena) una famiglia di pachistani, la madre incinta con tre figli: due di loro, un bambino di cinque anni e una bambina di venti mesi, sono ricoverati in gravissime condizioni al policlinico di Modena.

La famiglia, secondo i rilievi della polizia municipale, stava attraversando, verso le 14.20, l'incrocio sulle strisce pedonali fra via Muratori e via Cimabue. Il bambino di cinque anni, il più grande, teneva per mano la mamma, una ragazza di 28 anni, incinta di sette mesi, che con l'altra spingeva il passeggino dove c'erano la bambina di 20 mesi e la sorellina di tre anni.

Su di loro è piombata l'auto, che dopo il violentissimo impatto si è fermata. La donna che era al volante, nonostante lo stato di choc, ha prestato i primi soccorsi in attesa dell'arrivo dell'ambulanza. Con i mezzi di Modena Soccorso e i carabinieri, è stato fatto intervenire anche un elicottero del 118 da Bologna, che però non ha potuto riprendere il volo a causa della nebbia calata rapidamente sulla cittadina emiliana, ed è atterrato sul vicino campo di calcio dello stadio Cabassi. Il bambino più grande e la più piccola sono quelli che hanno avuto la peggio nello scontro: sono stati trasportati in gravissime condizioni al Policlinico di Modena dove sono ricoverati.  L'ospedale ha reso noto che il bimbo di cinque anni e' ricoverato in terapia intensiva per un trauma cranico, mentre la sorellina di 20 mesi e' in rianimazione per un trauma toracico.

I medici stanno osservando costantemente la loro situazione clinica e domattina decideranno se i piccoli feriti hanno bisogno di un'operazione, vista la necessità di valutare l'evoluzione della prognosi quasi di ora in ora.

L'altra bambina invece è ricoverata nel reparto di Pediatria all'ospedale Ramazzini di Carpi, dove si trova anche la mamma, in osservazione nel reparto di Medicina d'urgenza. Si tratta di un'altra tragedia sulle strade italiane, che arriva proprio nel giorno dei funerali dei quattro giovani morti a Giarratana (Siracusa). Ma si inserisce in una scia di incidenti nei quali spesso a farne le spese sono proprio i pedoni: venerdì a Capannori (Lucca) una bambina di due anni è morta dopo essere stata investita.

Due vittime e altri feriti sono stati invece causati domenica scorsa a Cesano Maderno (Monza-Brianza) da un'auto, guidata da un giovane, piombata su una comitiva che stava per partire per una gita.

Commenta Stampa
di Fabrizio Pirone
Riproduzione riservata ©