Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Una risposta agli 84 arresti?

Tre colpi di pistola sparati in aria nel Rione Toiano


Tre colpi di pistola sparati in aria nel Rione Toiano
26/06/2010, 14:06

POZZUOLI (NA) - La gente è scesa in strada per capire cosa fosse successo. Nella giornata di ieri, intorno alle 13, tre colpi di pistola, sparati in aria da un uomo a bordo di una moto, hanno rotto il silenzio nel cuore del Rione Toiano.
Via Tito Livio, sede della casa comunale di Pozzuoli, è l'arteria in cui si è verificato l'accaduto; secondo alcuni testimoni, il motociclista si sarebbe fermato in prossimità dell'abitazione di un noto pregiudicato e avrebbe poi sparato tre colpi.
Il cittadino puteolano, condannato diverse volte per contrabbando di sigarette, ha subito dichiarato la sua estraneità ai fatti; inoltre era fuori casa al momento della sparatoria.
Ad indagare sono i Carabinieri di Pozzuoli, diretti dai capitani Roberto Spinola e Maurizio Petrarca, che mirano, anche mediante alcune testimonianze, a rintracciare l'autore della sparatoria. L'uomo, a detta dei residenti del posto, indossava però il casco.
Nel quartiere periferico di Pozzuoli, intanto, c'è chi vocifera che si tratti di un segnale da parte della malavita colpita dalla maxi-operazione "Penelope", che ha decapitato, giovedì mattina, il clan Longobardi-Beneduce, egemone nel territorio flegreo.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©