Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Tre corrieri di droga dall'umbria arrestati a Scampia


Tre corrieri di droga dall'umbria arrestati a Scampia
21/11/2011, 13:11

Ieri pomeriggio, gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Napoli, hanno arrestato Stefano Bogliari 31enne, Gian Luca Salis 35enne, entrambi di Città di Castello e Pasquale Carriola 30enne, napoletano di Secondigliano, attualmente anch’egli residente nella nota città umbra, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio. L’arresto è avvenuto alle 16.40 presso la barriera autostradale Napoli Nord.

I poliziotti della Sezione Narcotici, erano venuti a conoscenza del fatto che Carriola stava gestendo un traffico di cocaina tra Napoli e l’Umbria. L’uomo era stato già da tempo identificato e conoscendo anche la sua autovettura, una Renault Megane, gli agenti lo hanno attesto posizionandosi in vari punti dell’autostrada Napoli-Roma.

Verso le 15.00 Carriola è stato intercettato con la sua vettura e seguito sino a quando si è fermato nei pressi della rotonda di Arzano. Al lato passeggero c’era un’altra persona successivamente identificata per Bogliari. Poco dopo i due sono stati raggiunti da Salis che a bordo della sua autovettura, una Skoda, li ha seguiti sin dentro il Lotto G di Scampia. Inoltratisi all’interno dell’Isolato 9, i tre sono stati seguiti dai poliziotti, che avvicinatisi senza essere notati, li hanno notati armeggiare sul lato posteriore della Skoda.
 
Dopo 40 minuti di sosta a Scampia, le due autovetture sono ripartite. La Megane era avanti con i medesimi occupanti di quando era arrivata e faceva da staffetta mentre la Skoda, l’autovettura subito sospettata di essere quella che trasportava la sostanza stupefacente, seguiva dietro. All’altezza dei caselli di Napoli Nord, dove le due autovetture avrebbero preso la strada per tornare a Città di Castello, i poliziotti sono intervenuti fermandole.

Salis, il guidatore della Skoda, poco prima di essere sottoposto a perquisizione personale, ha spontaneamente consegnato un involucro contenente 4,30 grammi di cocaina dichiarando di non possederne altra.

Sempre più sicuri di trovarsi di fronte a veri e propri trafficanti e non al solito tossicodipendente in trasferta per acquisto a Scampia, hanno proceduto ad una scrupolosa perquisizione della Skoda. I sospetti hanno quindi trovato riscontro. All’interno di uno spazio situato tra il parafango posteriore destro ed il carter di plastica debitamente avvitato, sono stati infatti rinvenuti 2 involucri di forma rettangolare costituiti da cocaina avvolta in del cellophane e fissati con del nastro isolante con un peso totale di circa 2,2 chilogrammi. Stefano Bogliari, Gian Luca Salis e Pasquale Carriola sono stati pertanto arrestati e condotti alla Casa Circondariale di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©