Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tre denunce per l'aggressione della donna ucraina in piazza dante


Tre denunce per l'aggressione della donna ucraina in piazza dante
01/09/2011, 16:09

E’ stata denunciata insieme ai suoi due figli dagli agenti del Commissariato di Polizia “ Dante “, la donna che aveva aggredito lo scorso 29 agosto una cittadina ucraina per riacquisire il possesso del proprio cane.

Il fatto era avvenuto verso le 20.00 in Via San Domenico Soriano, nelle vicinanza di un supermercato dove la 49enne ucraina stava passeggiando con il cagnolino al guinzaglio. La denunciata, 51enne napoletana ed i suoi due figli, rispettivamente di 19 e 31 anni, avevano cercato di convincere la straniera che il cane era di loro proprietà.

Quest’ultima, convinta delle proprie ragioni, dopo aver affermato che il cane era microcippato a suo nome si era rifugiata nel supermercato. La donna era stata poi raggiunta, aggredita e colpita al capo con un corpo contundente. Il colpo le aveva fatto perdere i sensi ed al risveglio non aveva più trovato il cane né i pretendenti il suo possesso.

Successivamente la cittadina ucraina si è recata presso gli uffici del Commissariato Dante dove ha sporto regolare denuncia presentando anche un certificato dove si evinceva che il cane era stato effettivamente microcippato a suo nome lo scorso 12 agosto.

Alle 17.00 dello stesso giorno, si è spontaneamente recata presso gli stessi uffici anche la 51enne napoletana. La donna ha riferito che la lite era stata determinata dal fatto che l’ucraina si era rifiutata di restituirle il suo cane e a tal proposito ha presentato un certificato veterinario di vaccinazione riportante le caratteristiche e la data di nascita del cane.

Al momento il cane è ancora in possesso della donna che nel frattempo è stata deferita all’Autorità giudiziaria insieme ai due figli per i reati di concorso in esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle persone e di lesione personale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©