Cronaca / Nera

Commenta Stampa

In casa le armi dei Gallo-Limelli-Vangone

Trecase, padre e figlio nascondevano armi del clan


.

Trecase, padre e figlio nascondevano armi del clan
21/10/2011, 13:10

Un arsenale, riconducibile alla proprietà del clan, custodito in casa. Antonio Russo, 27enne incensurato, e Pasquale Russo, di anni 65 e già noto alle forze dell’ordine causa precedenti per estorsione, prostituzione e violazione di sigilli, tenevano nascosto segretamente nel proprio appartamento l’armamentario. Stamane la stazione dei carabinieri di Trecase, con il supporto del nucleo artificieri carabinieri Napoli ha fatto irruzione nel loro appartamento giungendo al sequestro di un fucile cal. 12 matricola abrasa; una carabina cal 9; una pistola revolwer cal 9 matricola illeggibile; un fucile aria compressa; due pistole giocattolo modificate  idonee ad esplodere colpi cal. 22; circa 400 munizioni di vario calibro (tra cui munizioni da guerra cal 7,65); oltre a un panetto 150 grammi di hashish e 2 grammi marijuana.
Le armi, perfettamente funzionanti, sarebbero da ricondurre alla proprietà del clan Gallo-Limelli-Vangone.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©