Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'allarme dei neonatologi

Tremila bambini abbandonati ogni anno


Tremila bambini abbandonati ogni anno
12/07/2012, 13:07

MILANO - Il caso di Mario, il bambino lasciato della "Culla per la vita", una iniziativa dell'ospedale Mangiagalli per arginare il fenomeno degli abbandoni in strada, è accompagnato da tanti altri casi. Ogni anno in Italia vengono abbandonati circa 3mila neonati:il 73% figli di italiane, il resto di straniere, prevalentemente tra i 20 e 40 anni (le minorenni sono solo il 6%). E su tremila abbandoni, solo 400 avvengono negli ospedali; il resto è fuori controllo e i ritrovamenti avvengono a volte quando ormai è troppo tardi. A denunciare il fenomeno è la Società italiana di neonatologia secondo cui è urgente assicurare una maggiore assistenza alle madri attraverso tre strumenti: la possibilità di partorire in ospedale senza riconoscere il proprio figlio che verrà immediatamente avviato a un percorso di adozione, la "ruota degli esposti" e l’assistenza domiciliare alle partorienti.
Il problema non si ferma all'abbandono. La "depressione post partum", spiegano i neonatologi,  è il presupposto ai tristissimi casi di infanticidio". In tal senso,"ostetrici e neonatologi sono impegnati in questa difficile battaglia attraverso il programma di assistenza domiciliare alla donna immediatamente dopo il parto, e il supporto di personale sanitario alle neo-mamme sembra essere il rimedio più efficace nel riconoscere e prevenire le situazioni di pericolo".

 

Commenta Stampa
di GB
Riproduzione riservata ©