Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il fenomeno è sistemico, quella politica è l'unica soluzione

Tremonti:"Nessuno è immune dalla crisi"


Tremonti:'Nessuno è immune dalla crisi'
06/05/2010, 18:05

ROMA - Non ha alcun dubbio Giulio Tremonti riguardo la crisi economico-finanziaria che ha travolto il mondo e che ancora ghermisce l'intero sistema di gestione della ricchezza. Per il ministro dell'Economia, infatti "nessuno puo' dirsi immune da rischi solo perche' ha il biglietto di prima classe". La soluzione a quello che viene visto come "un problema sistemico" è per Tremonti esclusivamente di tipo politico ed assolutamente non tecnocratico.
Citando Churcil, il ministro ricorda le parole del leader inglese che si chiedeva se la II Guerra Mondiale fosse sul serio un secondo conflitto e non la continuazione immediata del primo che fu intervellato da un armistizio non formale ma sostanziale. Per l'esperto economista, infatti, quella sta attraversando anche l'Italia "non e' una seconda crisi, ma la stessa crisi". Per accorgersene, continua "basta guardare la carta geo politica e geo economica dell'Europa. Ci sono gli stessi vecchi confini politici ma sono stati rimossi quelli economici".
Come intuibile "Le colpe non sono certo uguiali da paese a paese - ha aggiunto - ma ormai la responsabilita' e' di tutti. Nessuno e' immune dai rischi perche' e' un passeggero con biglietto di prima classe". In conclusione, dunque ". La sovrastruttura politica deve allinearsi alla struttura economica e il tempo e' strategico e dobbiamo guardare al prossimo decennio per assorbire la crisi e organizzare il futuro"

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©