Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Accordo tra Trenitalia e Animalisti

Trenitalia apre le porte ai cani di grossa taglia

Il 25 luglio il via su tutte le frecce ed Eurostar

Trenitalia apre le porte ai cani di grossa taglia
20/07/2012, 20:02

ROMA – Da ora in poi  per i nostri amici a quattro zampe (di grossa taglia ) non sarà più un problema  viaggiare in treno e chiunque voglia spostarsi da una città all’altra con il proprio fido sarò libero di farlo.  L’Alta velocità  apre le porte a tutti i cani , in prima e seconda classe, nei livelli business e standard. Una vera rivoluzione accolta con immenso entusiasmo dai padroni, spesso vincolati a regole e divieti troppo seri. La realizzazione del progetto  si deve  ad un accordo tra Trenitalia e la Federazione delle associazioni animaliste.

Non solo avranno libero accesso ma i cani pagheranno anche la metà dei loro padroni ( il biglietto base, ridotto del 50%).

Dal 25 luglio si partirà su tutte le Frecce (Frecciarossa, Frecciaargento e Frecciabianca) ed Eurostar.  L’unica richiesta , un kit specifico, composto da: museruola, guinzaglio, certificato di iscrizione all'anagrafe canina e libretto sanitario.

Semplicissimo comprare i biglietti. Questi potranno essere prenotati  ed acquistati direttamente  in agenzia e biglietteria collegando il ticket del cane  a quello di chi lo accompagnerà.  Da ricordare che i cani di piccola taglia in trasportino  e quelli guida per i non vedenti, viaggiano già su tutti i treni Trenitalia gratuitamente.

Particolarmente ironiche le affermazioni della concorrente Ntv  circa l’accordo. La rivale fa notare di  avere già da tempo in mente un evento molto simile sui cani a bordo.” Insolito destino quello dei cani taglia XXL. Fino a ieri ospiti indesiderati sui treni: danno fastidio, abbaiano, sono irrequieti, portano le pulci, e chi più ne ha più ne metta. È bastato poco  che Ntv studiasse una soluzione moderna, incontrasse le più rappresentative e serie realtà animalistiche italiane, organizzasse il gran debutto per ospitarli finalmente a bordo, che 'zac', da indesiderati gli amici a quattro zampe si sono ritrovati all'improvviso le star delle Ferrovie: passerella d'onore sul Frecciarossa e riflettori puntati. Chapeau! L'esilio è finito. Evviva gli amici più fidati dell'uomo. E tre volte viva la concorrenza”.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©