Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Casapound sostiene le ragioni dei violenti

Trentino: decide di ospitare profughi nel B&B, cercano di incendiare la casa


Trentino: decide di ospitare profughi nel B&B, cercano di incendiare la casa
16/04/2018, 10:03

SAN LORENZO DORSINO (TRENTO) - Nuovo episodio di violenza razzista in Italia. Un imprenditore di San Lorenzo Dorsino, in provincia di Trento, ha messo a disposizione sette posti nel proprio bed & breakfast per ospitare dei migranti. Una decisione che non è piaciuta ai razzisti del Paese, che hanno tentato di bruciare l'abitazione (in realtà hanno finito con il tentare di bruciare una abitazione adiacente, non quella giusta). 

L'azione violenta è stata giustificata da Casapound, che ha affermato: "E' una chiara manifestazione di un disagio nei confronti di questa imposizione delle istituzioni, perchè i cittadini di San Lorenzo non sono mai stati interpellati a riguardo". Il gruppo politico di estrema destra ha anche cominciato a presidiare il b&b in questione, sotto uno striscione con la scritta "Basta finti profughi". Perchè c'è sempre quel fatto: che secondo gli estremisti italiani (non solo di Casapound, ma anche della Lega e di altri partiti) sostengono che questi non sono profughi, ma "migranti economici". Più o meno come un giovane italiano che prenda il treno per andare a lavorare in Germania o in Olanda, secondo loro. Ma un italiano non attraversa il deserto del Sahara e non affida la propria vita ad un guscio di noce buttato nel Mediterraneo. Queste sono cose che fa solo una persona disperata. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©