Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I problemi rilevati da alcuni esami di stabilità statica

Trento: evacuato ospedale perchè a rischio crollo


Trento: evacuato ospedale perchè a rischio crollo
26/01/2010, 13:01

TRENTO - Il Presidente della Provincia Autonoma di Trento, Lorenzo Dellai, ha firmato l'ordine di evacuazione immediata per i degenti dell'ospedale San Giovanni di Mezzolombardo, comune in provincia di Trento. L'evacuazione è tuttora in corso e finirà solo nel tardo pomeriggio. I malati sono stati trasferiti a Trento, parte a Villa Igea e parte all'ospedale Santa Chiara; mentre i degenti del day hospital cardiologico sono stati trasferiti a Cles. Tutto questo è stato deciso dopo un rapporto presentato da alcuni tecnici, incaricati di verificare la stabilità statica dell'edificio dell'ospedale. Si tratta però di una mancata stabilità legata alla vetustà dell'edificio: infatti l'ospedale di Mezzolombardo è per metà contenuto in un edificio dell'800, a cui poi, in tempi più recenti, sono stati aggiunti altri edifici. Ed è proprio questa parte dell'800 che è a rischio. Sia ben chiaro, non ci sono cedimenti o crepe nelle pareti o cose evidenti ad occhio nudo. I dati sul possibile cedimento sono derivati da alcuni carotaggi, fatti dai tecnici che dovevano controllare l'edificio dopo alcuni lavori che erano stati fatti. I lavori non hanno toccato le strutture portanti dell'edificio, quindi non c'è relazione tra una cosa e l'altra.
Tuttavia è interessante notare quanto è importante l'opera di prevenzione: così si può intervenire e sistemare le strutture; il che è molto meglio che dover scavare tra le macerie per recuperare eventuali sopravvissuti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©