Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Uno è stato arrestato, altri tre sono ricercati

Trento: in sei lo massacrano di botte perchè gay


Trento: in sei lo massacrano di botte perchè gay
16/04/2010, 14:04

CANAZEI (TRENTO) - E' stato confermata la detenzione cautelare in carcere per Gianluca Costantino, 20 anni di Canazei, accusato di essere una delle persone che domenica scorsa hanno massacrato a bastonate un cuoco di nazionalità inglese, John William Harris, lasciandolo mezzo morto in un bosco. Le sue dichiarazioni, rese al Gip, hanno però aperto uno scenario differente da quello che era stato ricostruito dagli investigatori, i quali erano partiti dall'ipotesi di una rissa tra Costantino ed Harris. Adesso invece si è scoperto che lo scenario era diverso. Harris invece, che è gay, aveva fatto delle avances a Costantino, ma anche ad altri due ragazzi, conosciuti dalla Polizia, ma finora considerati come testimoni della vicenda. Questi tre, insieme ad altri tre loro amici, avrebbero portato Harris nel bosco per vendicarsi e qui lo avrebbero aggredito in sei, tutti armati di bastoni, massacrandolo letteralmente di botte. Il cuoco inglese non è morto solo per caso: è stato trovato nudo ed in evidente stato di ipotermia ed immediatamente portato in ospedale, dove è giunto in pessime condizioni ma vivo. Poi le cure ricevute l'hanno rimasso in sesto ed ora sta recuperando. Tanto è vero che le accuse per i sei responsabili, di cui tre ancora da individuare, sono di tentato omicidio.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©