Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tra i due da tempo c’erano tensioni

Treviso, 21enne uccide il padre dopo litigio


Treviso, 21enne uccide il padre dopo litigio
18/01/2013, 14:00

TREVISO – Litiga con il padre e poi lo uccide. Il delitto è accaduto a Treviso, in un'abitazione di via Ghirada, poco lontano dal centro della città ed è culminato al termine di una violenta discussione. Si chiama Bruno Magri, il ragazzo di 21 anni che dovrà ora scontare l’accusa di omicidio. Ha colpito il padre 45 enne, Roberto con undici coltellate

A provocare l'aggressione sarebbe stata l'esasperazione di un'ultima discussione, ma da tempo c'erano tensioni particolarmente accese fra padre e figlio così come confermato anche dalla madre del 21enne.

Il ragazzo, che viveva con i genitori, si sarebbe reso veramente conto della effettiva gravità del gesto soltanto nel corso dell'interrogatorio, prima del trasferimento nel carcere di Treviso.

Il delitto, mosso con tutta certezza da cause impulsive e dunque senza alcuna ipotesi di premeditazione, si sarebbe consumato nel giro di pochi istanti, senza possibilità per la vittima di tentare una vera reazione. L'arma utilizzata è un coltello che il giovane ha trovato nella cucina di casa.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©