Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Treviso, matrimonio low cost pagato dagli sponsor


Treviso, matrimonio low cost pagato dagli sponsor
01/07/2013, 17:10

TREVISO – Succede che in tempi di crisi chi vuole realizzare il sogno di una vita, il matrimonio, escogiti altre forme per finanziare le esose spese che comporta sposarsi. In provincia di Treviso, dopo 12 lunghi anni di fidanzamento, Stefania Rigon, 34 anni, e Nicola Toso, 31, si sono uniti in matrimonio grazie al generoso aiuto di una trentina di sponsor. Ieri mattina la coppia si è giurata eterno amore nella sala consiliare del municipio di Zero Branco. 
Ad accompagnare la sposa in municipio è stato il figlio Brian di quasi 17 anni. A fare da paggetto c'era anche il piccolo Justin, il figlioletto della coppia nato tre anni fa. Tanti curiosi che hanno affollato la cerimonia per un matrimonio costruito sull’inedita formula del crownfounding.
Lo sposo è apparso il più emozionato di tutti, al punto da costringere il sindaco di Zero Branco Mirco Feston a chiedergli di pronunciare il fatidico "sì" a voce alta (il primo non si era sentito bene nella sala gremita di parenti e invitati alle nozze). Poi gli applausi e il tradizionale lancio di riso beneaugurante. Sono stati liberati in cielo anche grappoli di palloncini variopinti con l'immancabile grido "evviva gli sposi". L'idea del "matrimonio con sponsor" è stata lanciata un anno fa da Stefania su Facebook. Ci sono voluti alcuni mesi per trovare una serie di commercianti e aziende disponibili a sostenere le spese della cerimonia nuziale (fiori, il dolce, i vestiti, l'acconciatura, l'auto, il trucco, ecc.). 

Un risparmio del 70 per cento su una spesa preventivata di circa 20mila euro. Tanto costa oggi una cerimonia nuziale. E' mancata solo la sponsorizzazione del pranzo e del viaggio di nozze. Ma parenti e amici hanno festeggiato gli sposi in un agriturismo spendendo poco, come si conviene per un matrimonio "low cost" in piena regola. A fare gli auguri a Stefania e Nicola c'erano ieri anche diverse altre coppie di promessi sposi interessati a conoscere il segreto per convolare a nozze senza dover chiedere un mutuo in banca.

 

Commenta Stampa
di Felice Massimo de Falco
Riproduzione riservata ©