Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

TREVISO: POLIZIOTTA TENTA IL SUICIDIO; VICINA ANCHE


TREVISO: POLIZIOTTA TENTA IL SUICIDIO; VICINA ANCHE
05/05/2008, 11:05

Sabato, mentre si giocava la partita di calcio Treviso-Grosseto, valida per il campionato italiano di serie B, una poliziotta di servizio all'esterno dello stadio, Luciana Callegher, 42 anni, improvvisamente ha estratto la pistola, se l'è puntata sotto il mento e ha fatto fuoco. La collega ha cercato di impedirle il gesto, ma è riuscita solo a deviare leggermente la traiettoria, sicchè la donna è finita in ospedale in coma. Sottoposta ad un intervento chirurgico durato tutta la notte, ora è in rianimazione,ma non si sa se sopravviverà.

Oggi si viene a sapere che la vicina, R.B., 43 anni, con cui la signora Callagher pare avesse dei diverbi, ha tentato il suicidio, aprendo i rubinetti del gas. Per sua fortuna, qualcuno ne ha sentito l'odore e ha chiamato i Vigili del Fuoco, che sono intervenuti, salvandole la vita. Si ignorano i motivi del gesto, ma si pensa che possa essere stato una sorta di senso di colpa per il tentato suicidio della Callagher.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©