Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Treviso, sesso orale in cambio di soldi


Treviso, sesso orale in cambio di soldi
02/02/2009, 09:02

Protagonisti due giovani brasiliani residenti a Loria, in provincia di Treviso. Felipe Da Silva Ioviano, 19 anni, aveva consentito alla richiesta del connazionale, M.L., 19 anni, di una prestazione sessuale orale in cambio di 500 euro.

L’accordo era questo, ma Da Silva, particolarmente conosciuto a Loria, dato che seppure brasiliano di nascita ha vissuto praticamente da sempre nel comune della castellana, ha ritenuto che l’amico potesse avere a disposizione altro denaro.

Ha quindi tentato di estorcere altri 500 euro, oltre a quelli già ottenuti per la prestazione, in cambio del suo silenzio. Da Silva ha detto di essere in possesso di un videoclip che immortalava il loro incontro a luci rosse e che lo avrebbe diffuso a dei conoscenti con il cellulare.

M.L., pur di non far sapere agli amici, in un primo momento ha consentito, ma poi ci ha ripensato e ha deciso di denunciare il fatto ai carabinieri.
Seguendo le direttive dei carabinieri, M.L. ha fissato un appuntamento con Da Silva in macchina, vicino al centro del paese. I carabinieri sono rimasti appostati, e al momento dello scambio di danaro sono entrati in azione. Hanno quindi stretto le manette i polsi a Da Silva che ora si trova agli arresti domiciliari.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©