Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La donna ha confessato di aver pagato un killer

Treviso: uccide il marito per l'eredità, arrestati in 4


Treviso: uccide il marito per l'eredità, arrestati in 4
17/09/2010, 09:09

TREVISO - All'inizio sembrava una rapina finita male, con la morte per soffocamento di Eliseo David, 71 anni. Ma qualcosa, sulla scena del delitto, aveva insospettito gli investigatori; ancora di più le dichiarazioni della moglie. E così la donna è stata portata in Procura, dove è stata sottoposta ad un lungo interrogatorio, al termine del quale è crollata e ha confessato. E' stata proprio lei, Laura de Nardo, 61 anni, ad organizzare l'omicidio del marito, che è stato legato, gli è stata tappata la bocca con un pezzo di straccio intriso di solvente e poi gli è stato messo un cuscino sulla faccia per soffocarlo. La de Nardo aveva contattato Ivan Marin, 36 anni, di Vazzola, in provincia di Treviso, promettendogli 200 mila euro per l'omicidio. Marin aveva contattato Gennaro Geremia, 48 anni, anche lui di Vizzola e con precedenti penali. Quest'ultimo è stato l'esecutore finale dell'omicidio. Alla fine sono stati entrambi arrestati, insieme alla de Nardo ed insieme a Mirko Della Giustina, di Fregona, sempre in provincia di Treviso. Quest'ultimo però è indagato solo per favoreggiamento e per ricettazione: il suo compito sarebbe stato solo di ricevere i monili d'oro presi in casa di David per simulare la rapina e rivenderli.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©