Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Le vittime sono due stranieri

Treviso: ultraleggero urta cavi elettrici, due morti


Un ultraleggero come quello precipitato
Un ultraleggero come quello precipitato
26/07/2013, 20:50

NERVESA (TREVISO) - Due persone sono morte in provincia di Treviso, schiantandosi con il loro ultreleggero. 
Le due vittime sono un neozelandese residente da tempo in Veneto ed uno Svizzero. I due erano partiti su un ultraleggero da Caorle, in provincia di Venezia, insieme ad un altro  velivolo su cui c'era anche il figlio del neozelandese. Mentre attraversavano il fiume Piave, in provincia di Treviso, uno dei due ultraleggeri ha tranciato un cavo in cui passava corrente elettrica a 130 mila volt. La scarica elettrica ha incendiato l'ala, facendo precipitare il velivolo al suolo. Non c'è stato nulla da fare per le vittime, nonostante l'altro ultraleggero si sia affrettato ad atterrare per prestare soccorso. Sono arrivati anche i vigili del fuoco e un elicottero da Nestre, ma a quel punto non c'era nulla da fare. 
Si indaga sulle cause, ma si ritiene che sia stato un errore del pilota, che ha volato troppo in basso, rispetto al limite di sicurezza.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©