Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Almeno due i gatti trafitti da un dardo di 38 centimetri

Treviso: una taglia sul balestriere che uccide i gatti


Treviso: una taglia sul balestriere che uccide i gatti
14/04/2010, 16:04

PADERNO (TREVISO) - Ci sono 500 euro di ricompensa per chi segnalerà il pazzo che a Paderno, in provincia di Treviso, si diverte ad ammazzare i fatti con la propria balestra. L'ha messa la famiglia presso cui viveva Pallino, un gatto ucciso da questo folle il 7 marzo scorso. Una freccia che vola nell'aria non fa rumore, quindi sul momento nessuno si è accorto di niente; solo dopo un po' qualcuno si è accordo che c'era qualcosa che non andava, in quel gatto che sembrava avere qualcosa attaccato addosso. In realtà era stato trapassato da una freccia lunga 398 centimetri, che si era anche spezzata nell'urto. Dopo poche ore di agonia, il gatto è morto; ed è stato inutile anche andare a sporgere denuncia, per il solito scaricabarile delle competenze territoriale. Allora la famiglia, insieme con l'Enpa, ha deciso di mettere questa taglia.
Ma non è il primo caso. Pochi giorni prima, nella stessa zona, un altro gatto è stato ucciso nella stessa maniera. Ed un'altra signora che ha un gatto ha trovato una freccia infilata per terra, segno evidente di un colpo mancato. Eppure Paderno è un paesino. Se qualcuno ha una balestra, in poco tempo lo sanno tutti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©