Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I genitori dell'omicida informano la Polizia

Trieste, 21enne ucciso per motivi passionali


Trieste, 21enne ucciso per motivi passionali
26/08/2011, 17:08

TRIESTE – Mani e piedi legati ed il corpo, ormai cadavere, semi carbonizzato. E’ stato trovato così dalla polizia Giovanni Novacco, un 21enne di Trieste con alle spalle precedenti per violenza e minacce. Il corpo del giovane, si trovava in un appartamento abbandonato in via Gemona, al rione Gretta a Trieste. Le prime indiscrezioni, raccontano che gli agenti sarebbero stati informati dell’omicidio da una chiamata fatta dai genitori dell’assassino, Giuseppe Console ora ricercato dalle forze dell’ordine. Dopo aver commesso il delitto Console avrebbe, infatti, raccontato l'accaduto alla madre chiedendole del denaro per poter fuggire.

Subito dopo la donna ha allertato la Polizia.

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, la vittima sarebbe stata portata dal killer nell'edificio di via Gemona, spesso rifugio di senza tetto. Qui sarebbe stata legata ad una sedia, pugnalata e poi data alle fiamme per cancellare ogni traccia.

Il movente del delitto sarebbe di tipo passionale. L’assassino, con alle spalle precedenti per droga, avrebbe ucciso perché da alcuni mesi la vittima stava frequentando la sua ex moglie, una giovane di 20 anni. Da quando la coppia aveva avviato le pratiche di separazione, la donna aveva più volte segnalato agli organi competenti di essere vittima di stalking da parte dell'ex marito che la minacciava con aggressioni verbali.

Ed ora è caccia all’uomo sia in tutta Italia che nella vicina Slovenia con elicotteri della Polizia che hanno percorso la zona di confine. Per il momento, però, le ricerche non hanno avuto esito. La Squadra mobile ha fermato anche un complice, un triestino di 34 anni, Alessandro Cavalli.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©