Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Hanno chiamato la Polizia, per poter entrare

Trieste: il preside dice no ai bermuda, gli studenti insorgono


Trieste: il preside dice no ai bermuda, gli studenti insorgono
27/05/2011, 14:05

TRIESTE - Comincia ad alzarsi la temperatura dell'aria, visto che siamo a fine maggio; e, come ogni anno, cominciano le circolari, all'interno delle scuole, intolleranti verso i centimetri di pelle scoperta. In particolare all'Istituto tecnico navale Tommaso di Savoia, a Trieste. Qui il preside aveva emanato una circolare che vietava l'uso dei bermuda. Dopo di che, visto che i ragazzi continuavano ad usarli, aveva disposto che il bidello impedisse loro di entrare. Ma tra loro ce n'erano otto che non volevano mancare, per evitare di perdere l'anno. E allora hanno cominciato a protestare, fino al punto di far intervenire addirittura la Polizia.
Dopo diverse discussioni, con i poliziotti che cercavano di fare opera di mediazione, si è arribvati ad un compromesso: chi è col bermuda può entrare, ma solo a condizione di lasciare scrtto il proprio nome e cognome in un registro tenuto dal bidello. Sperando che poi il preside non intenda rivalersi su di loro, magari in sede di promozione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©