Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rimoli: "Ci ha aiutato Berlusconi in prima persona"

Trieste, salvi i colibrì del Parco Miramare


Trieste, salvi i colibrì del Parco Miramare
10/06/2011, 18:06

"A salvare il futuro dell' allevamento colibrì del mondo è stato Berlusconi in prima persona che, dopo averne parlato con Sgarbi, disse 'me ne occuperò personalmente'". Con queste parole il direttore del Centro Colibrì di Trieste ha annunciato che gli 83 esemplari del Parco di Miramare sono salvi. "Il Centro di Trieste si trasferirà - dice a IGN, testata online dell'Adnkronos, il direttore del Centro Colibrì di Trieste, Stefano Rimoli - a Matelica nelle Marche, dove ha sede la Scuola di Scienze Mediche Veterinarie dell'Università di Camerino, e ci sarà anche una piccola filiale all'acquario di Genova", ha aggiunto. Ma non è tutto. La famiglia dei preziosi volatili si fa sempre più numerosa. A gennaio è nato infatti il colibrì Silvio, chiamato così per omaggio al premier, poi è venuta al mondo Margherita come la Hack, scienziata e fondatrice del Centro. "Il prossimo vedremo di chiamarlo Vittorio per ringraziare Sgarbi", ha dichiarato Rimoli. Vittorio Sgarbi, infatti, è referente istituzionale del Governo per il "colibrì" e con Giuseppe Costa ha avviato una cordata pubblica-privata con l'Università di Camerino, l'Acquario di Genova, la Regione Marche e il Comune di Matelica nel maceratese.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©