Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Trionfo a Camerino per la Nazionale dei Primi cittadini


Trionfo a Camerino per la Nazionale dei Primi cittadini
07/02/2011, 13:02

Concluso il triangolare di calcio che si è svolto lo scorso sabato in quel di Camerino. Un triangolare particolare che ha visto cimentarsi nel Palazzetto dello Sport alle Calvie di Camerino le formazioni della Nazionale Italiana Sindaci, della Nazionale AMICI e della squadra di casa All-Stars Camerino. L’evento In campo per la raccolta fondi, che saranno devoluti all’Associazione Raffaello.

Un trionfo per la Nazionale Italiana Sindaci che dopo aver chiuso la prima partita con una goleada di 5 goal inflitti alla squadra di Amici (5-1), ha superato anche le All Stars di Camerino pareggiando l’incontro 4-4.

Ottime le prestazioni dei Primi Cittadini Roberto Reggi (Piacenza); Romano Carancini (Macerata), perfettamente integrato nella squadra al suo primo esordio dimostrando le capacità tecniche da ex giocatore di Lega D; Flavio Morini (Scansano), Roberto Padrin (Longarone).

Sempre ottimo Paolo Morbidoni (Giano), nei recuperi e nel servire i colleghi in attacco. Buona prestazione anche di Renzo Berti, Pistoia.

“La Nazionale italiana sindaci si è impegnata, in questi anni, nel campo umanitario e nella valorizzazione di opere di solidarietà, anche a favore dell’infanzia”. Così il sindaco Roberto Reggi, presidente della Onlus che vede giocare insieme tanti primi cittadini italiani, spiega gli obiettivi di questa bella realtà, che a Camerino, ancora una volta, ha giocato per scopi generosi e per l’impegno sociale, a favore del reparto di oncoematologia pediatrica dell’ospedale Salesi di Ancona.

“Il disputare, su invito del vicesindaco Gianluca Pasqui – conclude Reggi – un triangolare per sostenere la conoscenza e la promozione dell’associazione Raffaello Onlus, è per noi motivo di orgoglio e di soddisfazione, nonché una testimonianza di attenzione verso coloro che soffrono, in particolare se si tratta di bambini. Dal 2002, quando è nata, ad oggi, la Nazionale Sindaci ha raccolto oltre 205 mila euro, destinati a iniziative benefiche e ad attività di sensibilizzazione: un risultato di cui siamo fieri, e che vogliamo migliorare ulteriormente con la forza dello sport”.

Da sottolineare la presenza in campo per All stars Camerino di Massimo Palanca, nativo di Loreto, storico giocatore del Catanzaro e del Napoli.

Pieni gli spalti del palazzetto e folta la rappresentanza di giovani attirati in particolare dalla presenza dei beniamini di Amici, che hanno animato tutta la manifestazione.

Presenti anche tutte le principali autorità di Camerino, primo tra tutti il Sindaco della città Dario Conti, che ha dato il suo personale e caloroso benvenuto ai colleghi primi cittadini della N.I.S., che porteranno, ciascuno nel proprio comune, il messaggio legato all'associazione Raffaello, oltre che il ricordo di una città ospitale e generosa.

A fine incontro il Sindaco di San Giuliano Terme Paolo Panattoni ha dichiarato: "In questa bella festa di solidarietà, un particolare ringraziamento va al Rettore dell'Università, Fulvio Esposito, per il contributo dato alla buona riuscita della manifestazione. Porteremo nei nostri territori l'importante messaggio di attenzione verso associazioni che aiutano i ragazzi e lavorano in concreto per alleviare le loro difficoltà".

La serata si è conclusa con una cena di gala offerta dal Comune di Camerino, alla presenza delle Istituzioni, della Presidente di Raffaello Onlus, e delle tre squadre.

Ieri mattina poi i Sindaci Morbidoni e Padrin hanno fatto visita con il Vice Sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui, al reparto di oncoematologia pediatrica del Salesi di Ancona.

La Nazionale Italiana Sindaci nasce nel 2002 su iniziativa dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni d’Italia), con lo scopo di organizzare manifestazioni calcistiche in Italia e all’estero, dove siano presenti progetti a carattere sociale a cui devolvere di volta in volta l’incasso degli incontri amichevoli.

La Nazionale della “fascia tricolore”, attraverso lo strumento del pallone, si fa quindi portavoce di quei valori positivi che da sempre contraddistinguono il mondo dello sport, in particolare, indossando gli scarpini, i Primi Cittadini dimostrano come, da un lato, la responsabilità sociale sia alla base dei compiti che un Sindaco deve portare avanti nel corso del suo mandato e, dall’altro, lo sport sia il linguaggio più efficace per comunicare messaggi di solidarietà, vicinanza e speranza.

CIR food – Cooperativa Italiana di Ristorazione – da anni sponsor NIS, presente in 14 regioni italiane, sviluppa la sua attività in tutti i segmenti di mercato con l’obiettivo di promuovere una cultura dell’alimentazione sana ed equilibrata: ristorazione collettiva (ristorazione aziendale, scolastica, sociosanitaria e militare) e ristorazione commerciale, banqueting e buoni pasto. CIR food produce ogni anno circa 60 milioni di pasti gestendo oltre 900 cucine e 100 pubblici esercizi, con una forza lavoro di oltre 8.000 persone fra cui più di 1.000 cuochi. A numeri così importanti corrisponde un’esperienza trentennale nella gestione diretta di cucine e centri di cottura, un know-how incentrato sui valori imprescindibili della qualità del servizio e della tutela di una corretta alimentazione.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©