Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

E la USS Juneau, su cui morirono i fratelli Sullivan

Trovata la nave che ispirò il film "Salvate il soldato Ryan"


L'incrociatore USS Juneau fermo all'ancora
L'incrociatore USS Juneau fermo all'ancora
21/03/2018, 10:57

OCEANO PACIFICO - Paul Allen, cofondatore di Microsoft, raggiunge un altro bersaglio nella sua attività di cacciatore di relitti. Ha infatti trovato il relitto della USS Juneau, adagiato sui fondali dell'Oceano Pacifico. La Juneau era un incrociatore leggero, cioè una nave usata per azioni in velocità e dotata di cannoni e mitragliatrici. Ma nulla potè il suo armamento contro il siluro lanciato da un sommergibile giapponese che la affondò il 13 novembre 1942, durante la battaglia di Guadanalcanal. Dei 682 membri a bordo, solo 10 poterono essere salvati una settimana dopo, quando una nave soccorsi statunitense potè avventurarsi senza pericolo nella zona. 

La storia della Juneau si intreccia però con un'altra storia, quella dei fratelli Sullivan. Erano cinque fratelli, che si erano arruolati tutti in Marina e prestavano tutti servizio sulla Juneau. E tutti morirono. La Marina americana onorò la loro memoria chiamando un altro incrociatore leggero "The Sullivans", ma lo Stato intervenne in maniera più seria con una legge che vietava a più fratelli di prestare servizio nello stesso reparto e garantendo l'esonero di chi avesse perso più di un fratello in guerra. E' proprio partendo da questa legge che Steven Spielberg fece il film "Salvate il soldato Ryan". Infatti il soldato Ryan in questione è un paracadutista disperso che deve essere trovato per essere mandato a casa, perchè tre suoi fratelli sono stati uccisi durante lo sbarco in Normandia. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©