Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Danno di 130mila euro

Truffa a carico dell' Inps, incassava pensione di mamma e zia

Arrestato anche un impiegato di banca

Truffa a carico dell' Inps, incassava pensione di mamma e zia
23/04/2015, 12:30

CROTONE- La Guardia di finanza di Crotone ha arrestato un uomo che, da più di sette anni incassava la pensione
della mamma e della zia defunte. I militari hanno altresì chiesto alla Procura, il sequestro dei beni per
l'equivalente delle somme sottratte illecitamente che, ammonterebbero a 130 mila euro. L'uomo è stato denunciato per truffa insieme ad un impiegato di
banca che ha rilasciato il bancomat, con il quale avvenivano i prelievi dei soldi. Le indagini condotte dai
finanzieri e dal personale Inps, hanno rilevato che l'uomo aveva omesso di comunicare la morte della zia avvenuta
nel 2002 e quella della mamma nel 2004 titolare di una pensone Inpdap. Le pensioni venivano regolarmente
accreditate su un conto corrente cointestato alle due defunte e del quale l’indagato era in possesso
di una delega. L’importo delle due pensioni, a distanza di pochi giorni dal pagamento delle competenze, veniva
sistematicamente prelevato mediante operazioni allo sportello oppure tramite bancomat. La carta bancomat per i
prlievi intestata alla defunta mamma, risultava essere stata ritirata dalla stessa nel 2012, ma in realtà impossibile perchè morta da 7 anni e mezzo prima. Per l'accaduto è stato denunciato anche un impiegato dell'istituto di credito, quest'ultimo è risultato completamente estraneo alla truffa.

Commenta Stampa
di Natascia Caccavale
Riproduzione riservata ©