Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Stimate in 120mila euro le somme percepite indebitamente

Truffa ai danni dell’Inps, 20 indagati


.

Truffa ai danni dell’Inps, 20 indagati
16/07/2010, 15:07

TORRE ANNUNZIATA - Il Gip di Torre Annunziata al termine di un’ indagine partita da un esposto dell’ufficio di Castellammare di Stabia dell’Istituto di previdenza Sociale (INPS) ha disposto nei confronti di Fiorenza Raffaele 56 anni, dipendente del comune di Boscotrecase, l’ ordine di sequestro di un suo appartamento come forma di risarcimento per i danni prodotti all’erario dello Stato. La denuncia è partita dall’Inps allorquando hanno scoperto l’inserimento da parte del Fiorenza di due domande di invalidità assolutamente prive di requisiti per il diritto alle pensioni e per le quali mancavano anche gli accertamenti delle rituali visite medico legali. Da qui sono partite le indagini della Guardia di Finanza di Torre Annunziata che hanno portato all’ individuazione di altre 18 pratiche, sempre nello stesso Comune, in cui il dipendente aveva retrodatato il periodo di decorrenza dei benefici economici. I fatti accaduti si riferiscono al periodo che va dal 2006 al 2009 quando Fiorenza era in servizio presso l’ufficio sociale dell’ente ed ha consentito alle 18 persone tutte indagate, di cui sette sono decedute durante l’inchiesta, di percepire dei grossi importi ai danni dell’ INPS del valore stimato in 120 mila euro. In sede di interrogatorio Fiorenza, che successivamente era stato assegnato ad un altro incarico nell’ambito dell’Ente Territoriale, ha ammesso anche di aver intascato dai beneficiari la metà delle indennità indebitamente ricevute. I reati cui dovrà rispondere vanno dal falso di truffa ai danni dello Stato alla corruzione. Tutti gli indagati hanno già ricevuto l’avviso di conclusione delle indagini preliminari.

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©