Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rimborsi all'Anffas di Giugliano: operava senza requisiti

Truffa ai danni dello Stato: sigilli ad un centro di riabilitazione


.

Truffa ai danni dello Stato: sigilli ad un centro di riabilitazione
16/12/2009, 10:12

GIUGLIANO - Il Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza, dopo accurate e minuziosi indagini dirette dalla sezione Reati pubblica amministrazione della Procura di Napoli, ha eseguito un sequestro preventivo di conti correnti pari a due milioni e 700mila euro circa riconducibili al centro di riabilitazione “Anffas”, con sede operativa a Giugliano, comune dell’hinterland a nord di Napoli. Truffa ai danni dello Stato, questo il reato contestato.
Le indagini hanno evidenziato, inoltre, che il centro di riabilitazione aveva sempre operato in assenza del previsto certificato di agibilità, mai rilasciato per la mancanza dei requisiti strutturali minimi previsti dalla legge. In merito, il legale rappresentante e il direttore generale del centro “Anffas” hanno attestato, in diverse circostanze, l’idoneità delle strutture del centro all’esercizio delle attività di riabilitazione ed assistenza, al fine di indurre in errore gli uffici preposti. Dichiarano il falso e truffano lo Stato attraverso dei cospicui rimborsi intascati per le prestazioni rese nel periodo oggetto delle indagini. In particolare, gli investigatori hanno catalizzato l’attenzione sui rimborsi elargiti dall’Asl Napoli “ dal primo gennaio 2005 al 28 febbraio 2008. Scoprendo la mega truffa e mettendo i sigilli al centro del giuglianese.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©