Cronaca / Nera

Commenta Stampa

La gdf smaschera un giro illecito di oltre 800mila euro

Truffa all’Inps: denunciati 390 falsi braccianti e 7 titolari di aziende agricole


Truffa all’Inps: denunciati 390 falsi braccianti e 7 titolari di aziende agricole
01/04/2010, 16:04

CASERTA - Sette titolari di aziende agricole e 390 falsi braccianti sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza di Caserta per una truffa ai danni dell'Inps. I finanzieri della Compagnia di Caserta, coordinati dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, in seguito alle indagini iniziate nel mese di marzo 2008 e concluse nel mese di marzo 2010, hanno scoperto che i titolari di 7 aziende agricole nei comuni di Villaricca (Na), Giugliano in Campania (Na), Marano di Napoli (Na), San Giuseppe Vesuviano (Na) e Castel Volturno (Ce), mediante la presentazione di documentazione fittizia, hanno falsamente attestato l'instaurazione di 390 rapporti di lavoro con altrettanti braccianti agricoli residenti nelle province di Napoli e Caserta. Le indagini hanno, infatti, evidenziato come le aziende avessero presentato contratti d'affitto di terreni all'insaputa di coloro che ne sono poi risultati gli effettivi proprietari e, dunque, come le giornate di lavoro prodotte dai braccianti agricoli per complessive 35.808 e comunicate all'Inps fossero, in realta', un'invenzione gravemente lesiva degli interessi finanziari dell'Erario. I falsi braccianti agricoli hanno potuto richiedere e godere delle indennita' previdenziali, di disoccupazione, agricola, maternita' e malattia, benefici che avrebbero concorso, inoltre, a far maturare l'acquisizione del diritto al trattamento pensionistico. La scoperta della frode e dei suoi meccanismi ha consentito ai finanzieri di accertare una truffa di circa 881.925 euro, di bloccare le ulteriori erogazioni ed evitare ulteriori distorsioni al sistema della sicurezza sociale gestito dall'Inps a garanzia di prestazioni di carattere previdenziale ed assistenziale. I 397 responsabili sono stati denunciati perche', in concorso tra loro, hanno attuato una truffa aggravata ai danni dello Stato per il conseguimento di erogazioni pubbliche.L'attivita' d'indagine della Guardia di Finanza di Caserta, testimonia ulteriormente il ruolo di polizia economico e finanziaria svolto dal Corpo nell'odierno contesto sociale, a tutela del pubblico bilancio e, in particolare, del sistema previdenziale e assistenziale

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©