Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Il giro di denaro superava il milione e mezzo di euro

Truffa all'Inps sulle aziende agricole, 436 denunciati


Truffa all'Inps sulle aziende agricole, 436 denunciati
12/05/2009, 20:05

Quattrocentotrentasei denunciati, per falsi rapporti di lavoro e costituzione fittizia di aziende, ed un giro di denaro che supera il milione e mezzo di euro. E’ l’ennesima truffa ai danni dell’Inps scoperta dai carabinieri del nucleo Ispettorato del lavoro, che hanno eseguito i provvedimenti al termine di una complessa attività di indagine avviata nel dicembre 2008 su disposizione della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Tre degli indagati, M.G., 54 anni, P.M., 48 anni e M.A., 32 anni, tutti di San Cipriano d'Aversa, ossia un intero nucleo familiari composto da marito, moglie e figlia, dovranno rispondere di associazione per delinquere per aver costituito aziende utilizzando contratti di fitto di terreni inesistenti, false carte di identità e sigilli contraffatti. Tutti i documenti intestati al Comune di Casal di Principe per ricevere il rilascio della denuncia aziendale che testimonia la nascita dell’attività agricola. Altre due aziende, invece, erano state intestate a presone inesistenti. La truffa ai danni dell’Inps, probabilmente in corso dal 2006, ha permesso di erogare circa un milione di euro per indennità a sostegno del reddito come disoccupazione e assegni familiari a 433 braccianti agricoli. Ammontano, invece, a 500mila euro circa i contributi non versati.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©