Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I due 29enni presi dopo aver raggirato un 78enne

Truffa dello specchietto a Verona, presi due campani

Chiesti ad un 78enne 200 euro per il finto danno

Foto di repertorio
Foto di repertorio
16/09/2013, 09:23

Verona. La truffa dello specchietto ha varcato i confini regionali arrivando nel nordest italiano. Due 29enni campani sono stati arrestati dai carabinieri dopo aver tentato di truffare un 78enne della provincia di Verona. Il metodo era quello classico: si facevano superare da altre autovetture e lanciavano al loro indirizzo dadi in ferro che colpivano la carrozzeria del malcapitato e dopo averlo affiancato gli mostravano lo specchietto retrovisore lato guida già rotto in precedenza accusando la vittima di averlo danneggiato. I militari sono entrati in azione proprio nel momento in cui i due avevano convinto l'uomo a seguirli per fargli constatare il danno provocato alla loro autovettura e a pagare i 200 euro richiesti per non far intervenire le assicurazioni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©