Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Decine di imprenditori imbrogliati per diversi milioni

Truffa nel Web: commercianti frodati dalla Slovacchia


Truffa nel Web: commercianti frodati dalla Slovacchia
07/08/2011, 10:08

Credevano di firmare un modulo ufficiale, invece hanno avallato una vera e propria truffa. Sono decine gli imprenditori e gli esercenti di attività commerciali, tra cui molte parrucchiere, che si sono scoperti frodati da una società di Bratislava che, nei mesi scorsi, ha spedito loro un modulo molto simile a quello della Camera di commercio con l’intestazione “Registro del mercato nazionale”.
Il documento spiegava che per effettuare “la verifica annuale del registro dei dati relativi all’impresa” occorreva confermare l’esattezza dei dati che li riguardavano: recapiti, partita Iva, sede, ragione sociale e settore alla Camera di Commercio. Solo che c’erano anche alcune righe, scritte a caratteri microscopici, che impegnavano i firmatari a sottoscrivere un’inserzione pubblicitaria su internet: 1.271 euro all’anno per tre anni, per un totale quindi di oltre 3.800 euro. I frodati l’hanno scoperto troppo tardi, si sono rivolti alla Camera di Commercio, che ha ovviamente chiarito la propria estraneità all’iniziativa. Dopo di che hanno passato la pratica all’Unione bergamasca consumatori, che ha inviato una raccomandata per rescindere il contratto, facendo sapere che in assenza di un accordo bonario è pronta ad adire le vie legali.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©