Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

TRUFFA SULLE CURE TERMALI, INTASCATI 900 MILIONI


TRUFFA SULLE CURE TERMALI, INTASCATI 900 MILIONI
14/01/2009, 20:01

Cinquantuno persone denunciate ed un “giro d’affari” quantificato in novecentomila euro, per la truffa consumata ai danni dell’azienda sanitaria locale Salerno 2 scoperta dalla Guardia di Finanza di Salerno. I finanzieri hanno scoperto che venivano praticate cure termali con oneri a carico del Servizio Sanitario Nazionale a non aventi diritto. La truffa andava avanti dal 2004, con la complicità dell’amministratore delle terme “Capasso S.r.l.” di Contursi Terme (Salerno), che agiva in concorso col sindaco pro tempore del Comune di Montecorvino Rovella (Salerno) e il suo vice sindaco. Coinvolto anche il direttore sanitario della struttura termale. Fra gli indagati figurano anche otto medici di base convenzionati Asl, 38 avventori dello stabilimento termale e l’amministratore della “Rosapepe S.a.s. di Lucia Lena” di Contursi Terme. I finanzieri hanno accertato in oltre due anni di indagine che erano stati richiesti (ed ottenuti) rimborsi per cure termali effettuate parzialmente o mai effettuate. In almeno un caso il servizio sanitario ha pagato le cure complete ad una donna deceduta subito dopo l’inizio del trattamento, corrispondendo le somme anche dopo il decesso della donna.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©