Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

TRUFFATORE TEDESCO PROVA A VENDERE L'AMBASCIATA AMERICANA


TRUFFATORE TEDESCO PROVA A VENDERE L'AMBASCIATA AMERICANA
20/10/2008, 09:10

Appare scontato, ma il paragone più calzante è quello della celebre scena del film "Tototruffa 62", durante la quale il truffatore Totò riesce a vendere ad un italoamericano la Fontana di Trevi, in cambio di un acconto di 500 mila lire (dell'epoca). Eppure Wolfgang Kroll, tedesco di 57 anni, ben conosciuto come truffatore, ha seguito di fatto la stessa strada, proponendo ad un imprenditore immobiliare la vendita di due centri commerciali ("Porte di Roma" e l'Auchan di Cesano Boscone, in provincia di Milano), da cui aveva incassato 650 mila euro come anticipo. Poi si era spinto oltre, proponendo la vendita dell'Ambasciata statunitense e del Palazzo della FAO a Roma. Ma la Polizia, che lo stava cercando in esecuzione di un mandato di cattura internazionale proveniente dalla Germania, lo ha arrestato. E c'è da dubitare che - come Totò nel film - lo facesse per aiutare (sia pure ingannandola) una figlia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©