Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

TRUFFE ONLINE: 5 ARRESTI


TRUFFE ONLINE: 5 ARRESTI
03/07/2008, 10:07

Cinque persone sono state arrestate oggi perché appartenenti a una banda di criminali informatici che avevano truffato centinaia di correntisti online di Poste italiane utilizzando le tecniche di "phishing".
Lo riferisce in una nota la polizia Postale di Bologna, che ha effettuato gli arresti.
Tra gli arrestati c'è anche il capo dell'organizzazione, "un pregiudicato per reati gravi tra i quali l'omicidio", arrestato in Romania con l'aiuto di Interpol. Altri arresti sono stati effettuati nel veronese e a Livorno.
Le indagini della polizia postale erano scaturite dalle denunce di un centinaio di cittadini di Bologna e provincia -- per la maggior parte giovani studenti o anziani -- cui erano state illecitamente sottratte somme di denaro da conti correnti postali on-line o da carte di credito del tipo postepay.
Le frodi -- per le quali sono indagate in tutto nove persone -- partivano con l'invio di milioni di e-mail trappola spedite "a pioggia" ad utenti internet.
I messaggi fraudolenti, spiega la nota, rinviavano a falsi siti di Poste italiane allestiti appositamente per rubare codici di accesso ai conti e alle carte di credito.
L'organizzazione entrava così in possesso di migliaia di codici riservati, che rivendeva poi ad altre bande collegate. A queste venivano poi dirottati i profitti del phishing -- che ammontano ad un milione di euro -- accreditandoli su carte postepay gestite dall'organizzazione e appositamente intestate a prestanome compiacenti o addirittura a persone decedute.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©