Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'animale è stato bloccato dalla polizia nel deserto

Tunisia: un dromedario usato come pusher

Sul dorso aveva pacchi da 200 chilogrammi di cannabis

Tunisia: un dromedario usato come pusher
19/03/2012, 19:03

TUNISI - Avanti e indietro tra le dune del deserto, chilometri macinati sotto il sole cocente per trasportare una merce insolita per un dromedario. Animale docile abituato a camminare per lunghi percorsi, un dromedario è stato fermato dalla polizia tunisina nel deserto del Sahara, a poche decine di chilometri da Tozeur. Chissà quante volte avrà fatto quel percorso avanti e indietro, senza nessuno in groppa, ma sul dorso diversi sacchi pieni di cannabis. E' proprio questo che ha fatto scattare il blocco. Gli agenti di polizia hanno trovato alcuni sacchi che contenevano circa 200 chilogrammi di zatla, il nome che viene usato in Tunisia per chiamare la cannabis prodotta in Algeria. Il dromedario 'pusher' probabilmente era stato addestrato a compiere quel percorso, a superare il vicino confine con l'Algeria per trasportare la droga in un luogo tranquillo, dove gli spacciatori avrebbero potuto prenderla e venduta nel resto del paese. I poliziotti hanno liberato il dromedario del carico di droga e hanno seguito l'animale sperando che li portasse dai suoi padroni. Invece, il dromedario non ha fatto una piega, se ne è andato in giro per un po' e poi si è concesso un pasto a base di erba. Niente cannabis però.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©