Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Turismo. Per l'estate, Sorrento punta sull'arte contemporanea


Turismo. Per l'estate, Sorrento punta sull'arte contemporanea
15/06/2012, 15:06

Si inaugura sabato 23 giugno a Villa Fiorentino, dimora di famiglia costruita negli anni Trenta e oggi sede della Fondazione Sorrento, la mostra "La Casa Madre", oltre settanta opere di Mimmo Paladino e Antonio Biasiucci, che proseguono la felice esperienza insieme fatta con la mostra Napolincroce del 2008. L'esposizione è curata da Eduardo Cicelyn che, dopo sette anni alla direzione del museo MADRE di Napoli, punta con due artisti del calibro di Paladino e Biasiucci a valorizzare Villa Fiorentino e la località turistica della penisola come nuova metà per gli appassionati di arte contemporanea. E, infatti, la mostra si preannuncia già come l'evento culturale dell'estate, con un allestimento pensato a "misura di casa" con opere che dialogono tra loro, tra le stanze e gli esterni. Nella mostra - spiega il curatore Eduardo Cicelyn - concepita come un avventuroso, unico lavoro "site specific", le fotografie, i quadri e le sculture di Paladino e Biasiucci si dispongono a disegnare nel gioco dei rimandi e delle assonanze segrete la scena originaria della casa, come recinto sacro dell'eterno ritorno della vita quotidiana. Figure, oggetti, segni, forse famigliari, forse astratti, magari amichevoli o ostili danzano in cerchio tra una stanza e l'altra, scontrandosi o ignorandosi, dandosi la voce oppure tacendo, ritraendosi nel buio o sfidando la luce con presenze incombenti: l'arte nella sua accezione più libera passerà come un vento impetuoso o leggero tra le stanze della casa". Per Sorrento la mostra di Paladino e Biasiucci è, oltre che un evento di alto profilo, anche un importante traino per la stagione turistica. Non a caso è stata finanziata dal Comune di Sorrento e da privati attraverso la Fondazione Sorrento, presieduta dall'armatore Aponte.
La mostra si inaugura il 23 giugno (ore 19) e resterà aperta sino al 30 settembre.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©