Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Un minorenne della "Napoli bene" interrogato da polizia e pm

Turista francese stuprata, il presunto aguzzino è un coetaneo


Turista francese stuprata, il presunto aguzzino è un coetaneo
07/08/2010, 13:08

CAPRI (NAPOLI) - Giovane e ricco. Un rampollo della Napoli bene, in vacanza ad Anacapri a casa di alcuni amici. Diciassette anni. Come la ragazza francese trovata stordita questa mattina in via Ignazio Cerio che avrebbe stuprato. Una serata di divertimento estivo si tramuta così in un incubo, per una giovane turista: la strada delle boutiques non lontana dalla celebre Piazzetta diventa il luogo dove viene assalita e violentata. I due si erano conosciuti due ore prima in una delle discoteche di Capri. Poco prima delle 4 la giovane vittima e il 17enne napoletano sono andati via. Un giro per le vie, poi lo stupro.
A trovarla il giorno dopo, insanguinata e priva di sensi, è stato un netturbino, che l'ha accompagnata immediatamente nel vicino ospedale. Qui è stata poi identificata: la 17enne, venuta nell'isola a trascorrere un periodo di vacanza con le amiche, è stata dimessa intorno alle quattordici dall'ospedale di Capri. I medici hanno verificato che effettivamente ha subito violenza e le hanno messo cinque punti di sutura. Da quanto si è saputo, la ragazza aveva anche un alto tasso alcolemico, tanto che a quanto risulta ha dormito tutta la mattinata spontaneamente.
Le indagini degli uomini in divisa del Commissariato di Capri sono state subito orientate a visualizzare le registrazioni delle telecamere di sorveglianza. In base a questi elementi sarebbe poi stato fermato il giovane (pare sia un abituée dell'Isola Azzurra). Negli uffici di polizia c'è anche un pm della Procura per i minori di Napoli che decidera' se e prendere provvedimenti nei confronti del ragazzo.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella e Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©