Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Uccide due donne e scrive sul muro "Free Pussy Riot"


Uccide due donne e scrive sul muro 'Free Pussy Riot'
30/08/2012, 14:10

KAZAN - Due donne, Lilia e Farida Z., madre e figlia di 76 e 38 anni, sono state trovate uccise nel loro appartamento a Kazan, in Russia e su una delle pareti è stato trovato scritto, probabilmente con il loro sangue, “Free Pussy Riot” (Liberate le Pussy Riot). Le donne sarebbero morte perché pugnalate e mutilate fino a renderle quasi irriconoscibili tra il 24 e il 26 agosto scorsi. Lo riferisce l’agenzia Interfax citando il comitato investigativo russo.

“Un’abominevole provocazione, è riprovevole che qualche bastardo usi il nome delle Pussy Riot per queste azioni”. È questo il commento dell’avvocato difensore, Nikolai Polozov, delle tre cantanti che sono state condannate a due anni di galera per vandalismo religioso in seguito alla preghiera anti Putin nella cattedrale di Mosca. Polozov continua dicendo che le sue assistite sperano che il colpevole sia trovato e condannato.

Intanto gli investigatori fanno sapere che non escludono l'ipotesi che la scritta possa essere stata lasciata per depistare le indagini "L'appartamento era un disastro. Si suppone che l'autore sia un drogato o un uomo che voglia deviare i sospetti" 

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©