Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Arrestato l'omicida, soffre di problemi psichici

Uccide il fratello a coltellate sotto gli occhi della madre


Uccide il fratello a coltellate sotto gli occhi della madre
06/04/2012, 17:04

PERUGIA - Un raptus di follia, una tragedia che sconvolge la provincia di Perugia per l’efferatezza di un omicidio avvenuto nell’ambito famigliare. Un litigio, poi il fendente che non lascia scampo. Forse la vittima non si sarebbe mai aspettata dal fratello una coltellata alle spalle, vibrata sotto gli occhi della madre che impotente ha assistito alla scena. La furia omicida non si è limitata a colpire una sola volta. Una, tre, più pugnalate hanno ammazzato senza un motivo apparente. Una banale lite avrebbe scatenato il raptus violento. Nulla che possa giustificare una simile reazione, se non la pazzia. La tragedia si consuma a Citerna, in provincia di Perugia. L’assassino, un 43enne di Città di Castello, in cura presso una struttura di igiene mentale, è stato arrestato dopo poco dai carabinieri. Secondo la ricostruzione dei militari dell’Arma, il 43enne, nel corso di un litigio scoppiato per futili motivi con il fratello, di 50 anni, ha impugnato un coltello da cucina e lo ha colpito ripetutamente fino a provocarne la morte. Subito dopo ha chiamato i carabinieri comunicandogli di aver ucciso il fratello. L'omicidio e' avvenuto alla presenza della madre. La donna, subito dopo, e' stata ricoverta in ospedale in stato di choc. Secondo quanto si apprende, la vittima e' stata accoltellata alle spalle. Gli investigatori dell’Arma in queste ore stanno cercando di ricostruire le motivazioni che hanno portato al gesto.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©